Qualcuno ha convinto mio figlio?

No. Tu figlio è gay da sempre e non ha mai fatto una scelta consapevole della sua sessualità, quindi nessuno può averlo mai reclutato. È forte la tentazione di cercare capro espiatorio. Queste tematiche sono molto coinvolgenti a livello emozionale per i genitori e incitano tutti i loro istinti di protezione, ma non è possibile che qualcuno convinca un’altra persona a “diventare gay”. La ragione è semplice: essere gay non è una scelta che qualcuno possa fare consapevolmente.

Pensaci un attimo: quand’è che hai scelto coscientemente di essere eterosessuale e di essere attratto da persone del sesso opposto? Senza alcun dubbio non lo hai mai fatto, e neppure tuo figlio può farlo, perciò dirgli che provare attrazione per lo stesso sesso è sbagliato o peccaminoso può essere realmente doloroso, visto che lui non può controllare questi sentimenti. Col passare del tempo questa colpevolezza, unita alla paura e alla rabbia possono provocare patologie depressive e addirittura portare al suicidio: come genitore devi essere sensibile a questi sentimenti.