Letti per voi

Aarathi Prasad

Storia Naturale Del Concepimento

Come la scienza può cambiare le regole del sesso.

Nuovi Saggi Bollati Boringhieri. (€ 22,00)

Nel XVI secolo Paracelso credeva che per fare un bambino si dovesse prendere del seme umano, sigillarlo in una ampolla di vetro, tenerlo nel letame equino per quaranta giorni e infine sottoporlo a magnetizzazione. Il contributo centrale della donna alla procreazione non era nemmeno immaginato.. Può sembrare una bizzaria arcaica della quale sorridere, eppure a metà Ottocento il grande naturalista inglese Richard Owen continuava a classificare gli spermatozoi tra i parassiti dell’uomo, ignorandone completamente il significato. Da quelle nebulose forme di conoscenza sono stati compiuti enormi progressi, e già da tempo, ormai, abbiamo slegato il concepimento dal sesso grazie agli anti concezionali, rendendo la donna libera di scegliere se, quando e quanti figli avere. È stata una svolta epocale che ha cambiato radicalmente, e in meglio il volto della società in cui viviamo. Ora potrebbe seguire un’altra rivoluzione, forse non così lontana: nientedimeno che fare figli da soli. La storia di come avviene la fecondazione che i nostri ragazzi imparano a scuola è un enorme passo avanti rispetto a quello che si credeva fino a non molto tempo fa. Ma anche così è una storia molto provvisoria  e semplificata: fecondazione e gravidanza sono processi molto delicati, pieni di mistero e sui quali gravano ancora preconcetti antichi di migliaia di anni. Oggi, fortunatamente, conosciamo molto più cose e siamo perfino tecnicamente in grado di intervenire nel processo, proprio mentre la fecondità media  subisce un crollo verticale e si alza l’età dei genitori al loro primo figlio. Il futuro del concepimento è a un bivio, ed è questa la storia rivoluzionaria che Aarathi Prasad ci racconta, con garbata semplicità e ineccepibile competenza.

Aarathi Prasad (1975) è genetista, per anni ricercatrice di oncologia  all’Imperial College di Londra. Giornalista scientifica in Gran Bretagna, scrive per “Wired”, il “Guardian” e altre testate. Madre single, vive a Londra. Storia naturale del concepimento è il suo primo libro.

Il suo sito internet è www.aarathiprasad.com

 

LE UNIONI TRA PERSONE DELLO STESSO SESSO

profili di diritto Civile, Comunitario e Comparato

a cura di Francesco Bilotta

 

Le famiglie formate da persone dello stesso sesso pongono al diritto numerose questioni, per la prima volta in maniera organica esse vengono affrontate sia dal punto di vista del diritto italiano, sia dal punto di vista di sistemi giuridici stranieri. Di particolare interesse sono le proposte di interpretazione delle norme interne alla luce dei principi del diritto comunitario. Obiettivo del volume è indagare la percorribilità di una strada giudiziaria per rivendicare i diritti delle coppie omosessuali.

Scritti di

Vittoria Barsotti, Chiara Bertone, Francesco Bilotta, Stefano Bolognini, Matteo Bonini Baraldi, Francesca del Canto, Giovanni Dall’Orto, Bruno de Filippis, Chiara Lalli, Morris Montalti, Lara Olivetti, Carmela Simona Pastore, Antonio Rotelli, Alexander Schuster.

Francesco Bilotta è ricercatore di diritto privato nell’Università di Udine e avvocato in Trieste. Autore di numerosi saggi in materia di diritti delle persone, diritti dei consumatori, responsabilità civile, questioni legate al mondo LGBT. Ha collaborato alla stesura della proposta di legge sul Patto civile di solidarietà e unioni di fatto presentata nella XIV Legislatura.

E’ socio fondatore dell’Associazione Avvocatura per i diritti LGBT- Rete Lenford

Ed. MIMESIS

Euro 19.00